Rafting nel fiume Lao, gommone si ribalta e ragazza resta incastrata tra i massi: Soccorsa e portata in ospedale

Papasidero (CS) – Brutta avventura per una ragazza 24enne della provincia di Caserta che giovedì durante una discesa di rafting nel fiume Lao, a Papasidero, nei pressi delle grotte del Romito è rimasta bloccata per circa tre ore in acqua dopo che il gommone su cui si trovava assieme ad altre cinque persone si è ribaltato.
Immediatamente sono scattati tutti i protocolli di intervento e sicurezza con l’ausilio di Vigili del Fuoco e sanitari del 118.
Dopo essere stata recuperata la ragazza è stata trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cosenza per una frattura ad una gamba.
La giovane è rimasta incastrata con il piede sotto un masso tra i mulinelli creati dal fiume Lao. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Scalea e Cosenza, i carabinieri, i carabinieri forestali, i Volontari della protezione civile e tre autoambulanze perché con una telefonata anonima era stato chiesto soccorso per circa 40 feriti. Liberata dalle rocce la giovane donna è stata trasportata a valle su un gommone da rafting ed affidata alle cure dei sanitari.