Protezione Civile Calabria, false le notizie che prevedono altre scosse di terremoto

Catanzaro – Si è appena concluso la riunione del CCS (Centro Coordinamento dei Soccorsi) tenutosi presso la Prefettura di Catanzaro a cui hanno partecipato le strutture operative e le componenti del sistema di protezione civile regionale.
Al momento non sono segnalati danni a persone o cose. Sono in atto le verifiche da parte degli uffici tecnici comunali e vigili del fuoco nei territori interessati. Molti sindaci hanno precauzionalmente emesso ordinanza di chiusura delle scuole per permettere le verifiche del caso.
La Protezione civile regionale “In merito invece alle false notizie che stanno circolando in rete relativamente a ulteriori nuove scosse di forte intensità si ricorda a tutti i cittadini che non è possibile prevedere l’ora in cui avverrà il prossimo terremoto. Si ricorda altresi a tutti i calabresi che viviamo in una regione ad altissimo rischio sismico e che quindi il terremoto di questa mattina è da inserirsi nella normale attività sismica della regione. Alla scossa principale sono seguite alcune scosse secondarie di magnitudo compresa tra 1 e 2. Nessuno può prevedere l’evoluzione del fenomeno che viene costantemente monitorato. Informazione e prevenzione restano le uniche vere armi per ridurre il rischio sismico. Si invitano i cittadini ad informarsi sui canali di informazione ufficiali dell’ing, della Protezione Civile, presso la nostra Sala Operativa all’800222211. Presso il proprio comune per conoscere le aree sicure da raggiungere in caso di emergenza”.