Pizzicato a fumare in auto col figlio accanto: maxi multa al papà

Il principale illecito contestatogli è stato quello di fumare alla guida, in presenza del figlio piccolo, rendendo irrespirabile l’aria all’interno dell’abitacolo. Non è stato però l’unico illecito contestato ad un automobilista che, alla guida di un van a nove posti, è stato fermato dalla Polizia stradale, che gli ha inflitto una maxi multa. È accaduto nella serata di lunedì scorso.
L’uomo, di nazionalità romena, stava guidando lungo la SS 309 Romea, all’altezza di Codevigo (Padova), quando è stato fermato dalla stradale per un controllo. Gli agenti gli hanno subito intimato di spegnere la sigaretta, notando poi diverse irregolarità all’interno dell’abitacolo. All’interno del furgone, oltre all’uomo e al bambino, c’erano infatti altri quattro passeggeri e nessuno indossava le cinture di sicurezza; come se non bastasse, i rimanenti sedili erano occupati da pile di grossi pacchi che rendevano molto difficile anche la visuale alla guida. Il figlio dell’uomo, invece, sedeva su un seggiolino non agganciato.
Come riporta il Mattino di Padova, l’uomo è stato multato per aver fumato in presenza del figlio minorenne, per mancato utilizzo dei sistemi di ritenuta e per mancata assicurazione del carico. Alla fine, per l’uomo è scattata una multa salatissima: 466 euro. La Polizia stradale ha spiegato: «La condotta di guida di un fumatore, per quanto non sanzionata dal nostro codice della strada, può essere meno attenta e reattiva, senza considerare i danni che produce sulla salute dei passeggeri che solo se minorenni vengono tutelati da nostro ordinamento».