Pecorino del Monte Poro diventa DOP: Pubblicata su GU la domanda di registrazione

La Commissione europea ha pubblicato oggi sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue la domanda di registrazione della Denominazione di Origine Protetta per il Pecorino di Monte Poro. Secondo la normativa europea, da oggi tutti coloro che vorranno sollevare obiezioni alla registrazione del “Pecorino del Monte Poro” avranno tre mesi di tempo per farlo. Superati i 3 mesi, e se nessuno avrà sollevato riserve, l’eccellenza agroalimentare calabrese potrà essere iscritta nel Registro europeo delle Denominazioni d’origine e Indicazioni geografiche protette (Dop e Igp) e delle Specialità tradizionali garantite (Stg), tutelate contro imitazioni e falsi. Aspetteremo gli sviluppi nei prossimi mesi con l’augurio che, una delle tante eccellenze calabresi possa avere il giusto riconoscimento.