Paola, stalker 63enne arrestato: Microspia nello zaino della figlia per controllare l’ex compagna

Paola (CS) – Un uomo, F.L. di 63 anni è’ stato tratto in arresto, mercoledì sera, a seguito della denuncia dell’ex compagna che lo accusa di una serie di atti riconducibili allo stalking. Addirittura, si è appreso, l’uomo avrebbe anche piazzato una microspia all’interno dello zaino della figlia per controllare i movimenti e le eventuali frequentazioni della donna.
Sulla base di queste ipotesi accusatorie è stato arrestato e nell’ordinare la convalida del provvedimento il Gip del tribunale di Paola ha disposto la misura attenuata dei domiciliari.
Oltre alle apparecchiature di intercettazione ambientale rinvenute nell’abitazione della ex vengono contestati all’uomo, ex dipendente di Banca e con un passato da direttore sportivo della Paolana, appostamenti, pedinamenti e un tentativo di farla andare fuoristrada con l’auto.