Orrore nel catanzarese! Ritrovato corpo decapitato, la morte risalirebbe ad un mese fa

Simeri Crichi (CZ) – Orrore nelle campagne di Simeri Crichi, nel catanzarese. Un corpo senza vita è stato rinvenuto stamane in un dirupo nei pressi della località ‘Grecia’ in una zona non lontano dalla Chiesa di Sant’Infantino.
L’uomo, del quale non si conosce ancora le generalità, è stato ritrovato con la testa mozzata a pochi metri dal corpo.
Il ritrovamento, dopo l’allarme lanciato da un turista, in zona Grecía nella campagna sottostante il paese.
Dai primi rilievi effettuati dagli inquirenti e constatato lo stato di decomposizione, i fatti sarebbero riconducibili ad almeno un mese fa. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, quella che il corpo possa essere di un uomo dell’apparente età di 30 anni. Secondo una versione plausibile il corpo era privo della testa a causa dello stato di avanzata decomposizione e al fatto che il corpo è stato per tutto questo tempo all’aperto.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri del reparto investigazioni scientifiche, il medico legale e il magistrato di turno Vito Valerio.
Le indagini sono svolte dai carabinieri della Compagnia di Sellia Marina diretti dal capitano Alberico De Francesco.