Operazione “Alto impatto”, 139 infrazioni accertate dalla Polizia Stradale di Catanzaro

- Advertisement -

Catanzaro – Gli uomini della Sezione Polizia Stradale di Catanzaro, del Distaccamento di Soverato e della Sottosezione Lamezia Terme, sono stati impegnati, la settimana scorsa, nell’operazione “Alto Impatto” sull’uso corretto delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini.
Lo scopo della campagna di sicurezza è stato quello di verificare, su tutte le arterie della provincia di Catanzaro, il rispetto del corretto utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta, con particolare riguardo ai sistemi di ritenuta per i bambini e le cinture di sicurezza posteriori.
Nel corso dei servizi sono stati controllati 210 veicoli, e sono state contestate 139 infrazioni al codice della strada tra cui 89 per il mancato uso delle cinture di sicurezza e 50 per altre violazioni.
Si ricorda che le cinture di sicurezza sono, in caso di incidente, i più importanti meccanismi di protezione. Esse riducono il rischio che il guidatore ed i passeggeri urtino l’interno del veicolo o vengano catapultati fuori al momento dell’impatto.
E’ stato stimato che il corretto uso della cintura di sicurezza riduce del 50% la probabilità di morte in un incidente. Il loro uso non deve essere trascurato in città, perché è proprio a velocità moderata che essa è in grado di evitare anche lesioni minime.
Si rileva che a fronte di una ormai acquisita consapevolezza da parte degli automobilisti sull’uso dei sistemi di ritenuta per i passeggeri anteriori, persiste ancora una certa riluttanza da parte dei passeggeri occupanti i sedili posteriori, così come l’uso dei sistemi di ritenuta per i bambini.
I controlli continueranno in modo incessante su tutte le arterie principali della provincia, ove verranno predisposti dei posti di controllo ed attuate delle verifiche sui conducenti e sui passeggeri di ogni tipo di veicolo.