Nuova tegola per Mimmo Lucano: Beppe Fiorello ospite a Riace nella casa destinata ai migranti

L’attore Beppe Fiorello ospitato a Riace in alloggi ristrutturati con soldi pubblici e destinati ai migranti. È questa la nuova accusa mossa all’ex Sindaco del paese calabrese, Mimmo Lucano, dagli inquirenti dell’inchiesta ‘Xenia’ e, soprattutto, da ‘Il Giornale’.
Il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti pubblica, infatti, delle intercettazioni telefoniche, risalenti al 2017, che dimostrerebbero la volontà di Lucano di far alloggiare i membri della troupe che avrebbe dovuto girare la fiction Rai su Riace (ora sospesa) proprio negli appartamenti ristrutturati con denaro pubblico e destinati all’accoglienza dei profughi.
È notizia di pochi giorni fa la sospensione della fiction Rai su Riace, intitolata ‘Tutto il mondo è paese’, che avrebbe dovuto avere come protagonista il noto attore Beppe Fiorello.
Mimmo Lucano ha commentato denunciando la presunta censura imposta dalla Lega di Matteo Salvini sull’esempio di accoglienza costruito da lui stesso nella cittadina calabrese.