‘Ndrangheta: Nuovo sequestro beni a boss lombardo Salvatore Manno

Milano – Beni per 3 milioni di euro sono stati sottoposti a sequestro, dalla divisione Anticrimine della Questura di Milano, a Salvatore Manno. L’uomo, 57enne, è considerato ai vertici della locale di ‘ndrangheta di Pioltello (nel Milanese) ed è stato arrestato nel 2010 nella mega inchiesta ‘Infinito’.
Manno è in carcere dal 2010, il primo arresto è del 1989 per spaccio. L’ultima condanna è del 2017, quando ha ricevuto un cumulo pene per 13 anni. Già lo scorso marzo la divisione Anticrimine aveva operato un sequestro sui beni per 1 milione.