Nasce a Lamezia Terme l’Associazione culturale “Un Anthurium per Francesco”

Lamezia Terme – È nata lo scorso mese l’associazione culturale Un Anthurium per Francesco sulle orme della storica Associazione culturale Anthurium, istitutrice dell’intramontabile Premio Antrhurium e in memoria del presidente della stessa dott. Francesco Ruberto.
Soci fondatori dell’associazione sono i familiari del caro presidente scomparso prematuramente, che si impegnano a portare avanti i valori morali e socio-culturali su cui si fondava uno dei fiori all’occhiello non solo del panorama culturale lametino, ma anche dell’intero territorio calabrese.
Rinnovata nella grafica e arricchita da una ventata di giovinezza di cui si fa portavoce lo staff associativo, Un Anthurium per Francesco vuole promuovere la cultura in ogni sua forma attraverso l’organizzazione di eventi, manifestazioni, mostre, rassegne culturali, incontri seminariali, workshop, attività concertistiche, premiazioni e borse di studio.
“Quello a cui miriamo – commenta la presidente Giuditta Crupi, moglie di Francesco Ruberto – è di fondere la tradizione con l’innovazione, a tal proposito abbiamo fatto nostra, come era giusto che fosse, l’idea del Premio Anthurium sulla scia degli importanti risultati del Progetto Anthurium negli anni passati, istituendolo annualmente e prevedendo la premiazione delle maggiori personalità di spicco sullo scenario calabrese, dividendo i riconoscimenti per settori. A questo aggiungiamo una novità, istituiremo la borsa di studio biennale Anthurium nel cuore – in memoria di Francesco, sulla quale stiamo ancora lavorando”.
Sarà l’Associazione culturale Via degli Ulivi – F. Costabile, presieduta da Franca Isgrò, che presenterà la nascita dell’Associazione culturale Un Anthurium per Francesco dando il via alle iscrizioni per l’anno associativo 2019 durante la serata Al Parco con le stelle, prevista per domenica 23 Giugno alle ore 19.00 presso il Parco Gancìa – Lamezia Terme (Sambiase); l’evento prevedrà una lezione di astronomia a cura del prof. Tommaso Cozzitorto con osservazione astronomica annessa e la degustazione dei vini prodotti dalle Cantine Davoli.