Mons. Bertolone: ‘Reddito cittadinanza? Potrebbe non essere utile’

Catanzaro – “L’obiettivo dello Stato sociale è contrastare la povertà e garantire un equilibrio sociale tra le fasce di popolazione, soprattutto assicurando un reddito in età avanzata e in caso di invalidità, malattia, disoccupazione”.
Lo ha affermato il presidente della Conferenza episcopale calabra, Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, intervenendo a un dibattito sui temi economici all’Università ‘Magna Graecia’.
“Vanno in questa direzione – ha proseguito monsignor Bertolone – i provvedimenti del reddito di inclusione e ora del reddito di cittadinanza, ma forse nessuno dei due è quello giusto, quello che va nella giusta direzione. Bisogna studiare qualche altra cosa. A livello storico ricordo che negli anni ’60 un ministro della Dc propose- ma la proposta cadde subito nel dimenticatoio – di vedere questo tipo di discorso a livello familiare, nelle famiglie dove non c’è nessun reddito. Non so – ha concluso il presidente della Cec – se è una via da percorrere, ma mi piaceva ricordarlo”.