Meteo Calabria, arriva la “sciabolata” artica: Ecco cosa ci aspetta oggi-VIDEO

VIDEO Continua l’ondata di gelo artico che si è è abbattuta sull’Italia. L’aria è penetrata dalla Porta di Bora ed ha investito maggiormente le regioni adriatiche dove è caduta e continuerà a cadere abbondante neve. Ma è tutta l’Italia ad essere ghiacciata con temperature sotto lo zero pressoché ovunque, con punte verso il basso anche di meno 15 gradi.
Oggi, Venerdì 4 gennaio si registreranno le temperature più basse in tutta Italia dall’inizio dell’inverno, sarà quindi la giornata più fredda finora vissuta. Minime saranno negative quasi ovunque da Nord a Sud: Torino, Aosta e Bologna – 4; Milano e Venezia – 3; Trento e Bolzano – 11; Firenze – 3; Perugia – 4, Roma – 2; Napoli 1; Potenza e L’Aquila -7; Catanzaro – 4. Andrà meglio sulle Isole con Palermo 5 di minima e Cagliari 4.
Continuerà a nevicare su tutta l’area appenninica con accumuli piuttosto importanti. Insisteranno piogge e nevicate fino a quote molto basse sulla Basilicata, il sud della Calabria tirrenica ed il settore settentrionale della Sicilia. Prestare attenzione lungo le strade non solo a causa delle neve ma anche per i forti venti ed il ghiaccio.
Nelle scorse ore, intanto, le prefetture della Calabria hanno attivato i piani di prevenzione neve in base all’allerta meteo della Protezione Civile. Nelle aree interne, in particolare sul massiccio silano, la neve è caduta in abbondanza già nei giorni scorsi, a beneficio degli impianti sciistici. Le temperature sono rigide, ma al momento non si registrano situazioni di criticità.
La Polstrada consiglia agli automobilisti prudenza nel percorrere le arterie sulle quali già da novembre vige l’obbligo di portare le catene a bordo o gli pneumatici invernali.
Sabato e Domenica, le gelide correnti polari, cominceranno a perdere di energia. Il tempo, tuttavia, rimarrà ancora molto incerto soprattutto sull’area adriatica del centro e del sud anche se la neve comincerà ad elevarsi di quota rimanendo confinata solo sui rilievi appenninici.