Mesoraca, sono due i corpi trovati in un crepaccio: Potrebbero appartenere a Rosario e Salvatore Manfreda-VIDEO

VIDEO Mesoraca (KR) – I carabinieri della Stazione di Mesoraca e del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Crotone, questa mattina, sono intervenuti in località ‘Scala’, in seguito al rinvenimento di un cadavere. I primi accertamenti eseguiti con l’ausilio del medico legale, intervenuto sul posto, hanno consentito di stabilire che si tratta di una persona di sesso maschile, di circa 30-40 anni. In un sacco, presente lì vicino, è stato rinvenuto un altro corpo in avanzato stato di decomposizione.

I corpi verranno trasferiti presso l’obitorio dell’ospedale di Crotone per essere sottoposti ad esame autoptico che determini la loro identificazione e le cause della morte.
I carabinieri della Compagnia di Petilia e del Comando Provinciale di Crotone indagano sulle ultime scomparse verificatesi in provincia.
I cadaveri potrebbero essere quelli dei due Manfreda (Rosario di 68 anni e il figlio Salvatore di 35 anni) scomparsi dalla loro casa di Petilia Policastro il giorno di Pasqua.
Per la scomparsa dei due allevatori come è noto sono stati arrestati l’1 luglio scorso Pietro Lavigna (50 anni) e Salvatore Emanuel Buonvicino (20) per omicidio e occultamento di cadavere. Ma sull’identità dei corpi bisognerà aspettare i rilievi medico-scientifici.