Le imprese calabresi più vicine a Spagna e Grecia, progetti presentati a settembre in Cittadella

Catanzaro – La Spagna per un verso e la Grecia, per un altro, sono Paesi molto vicini alla Calabria e con essa condividono anni di storia e tradizione mediterranea. Cultura, storia, tradizioni comuni e alto potenziale di mercato rendono questi due Paesi attrattivi ed interessanti per le imprese calabresi che si approcciano a Programmi di internazionalizzazione e cercano territori ricettivi per i propri prodotti.
Negli ultimi tre anni, infatti, la Spagna ha visto crescere il proprio PIL del 3% annuo, a fronte di un calo della disoccupazione di 5 punti percentuali dal 22% nel 2015 al 17% nel 2017 e il valore di import ed export in crescita.
Così pure la Grecia, ormai fuori dal momento di crisi economica, negli stessi anni ha mostrato numeri tutti al positivo: PIL in crescita del 1,4%, disoccupazione 3,5% in meno, import ed export in forte crescita.
Ed è nell’ambito delle attività previste per il raggiungimento degli obiettivi fissati negli Indirizzi Strategici per la promozione internazionale del sistema Calabria, promosso dal Dipartimento di Presidenza Settore Internazionalizzazione della Regione Calabria, che sono in avvio due nuovi progetti in collaborazione con le Camere di Commercio Italiane all’Estero di Madrid e Atene.
I Segretari di entrambe le Camere hanno dimostrato particolare interesse per la Calabria, per il suo tessuto imprenditoriale e per l’offerta turistica da proporre nei rispettivi Paesi proprio in virtù del momento economico favorevole e della condivisione di storia, cultura ed origini.
Il progetto “Calabria in Spagna” prevede la promozione dei prodotti enogastronomici e turistici calabresi attraverso una serie di iniziative tra cui: la partecipazione ad eventi specifici del settore enogastronomico con stand dedicati alla Calabria, dalla Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, al Salon de Gourmet per finire con Passione Italia; la realizzazione di uno show-room/gastro-bar in una delle vie principali di Madrid che resterà aperto per tutto il periodo del progetto (6/8 mesi circa) e dove sarà possibile degustare e ordinare i prodotti; oltre alla realizzazione di masterclass e showcooking in collaborazione con la delegazione spagnola della Federazione Italiana Cuochi (FIC) e dell’Accademia Italiana della Cucina.
Il progetto “Agorà Calabria” ha uno struttura molto simile e prevede la promozione dei prodotti dell’enogastronomia calabrese attraverso la realizzazione di uno showroom espositivo ad Atene e la possibilità di acquistare i prodotti attraverso un portale web dedicato.
La promozione dei prodotti delle imprese aderenti e del portale web avverrà sia grazie ad attività di comunicazione offline, è prevista infatti una press conference ad inizio progetto, che online tramite il web e l’utilizzo dei social media. È inoltre prevista la realizzazione di uno stand dedicato sia durante la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo che all’evento Expotrof, il più importante evento fieristico di settore in Grecia.
I due progetti saranno presentati in dettaglio presso la Cittadella Regionale a Germaneto a settembre – “Calabria in Spagna” il 12 e “Agorà Calabria” il 23 – e le aziende calabresi potranno aderire attraverso le modalità indicate nelle manifestazioni di interesse di prossima pubblicazione.
La formula dei progetti finanziati dalla Regione Calabria e realizzati con la collaborazione delle CCIE è già stata sperimentata nel corso degli ultimi due anni con le Camere di Canada, Brasile, Svizzera, Germania, Francia, Inghilterra e con i Paesi Scandinavi ed ha ottenuto ampia partecipazione e soddisfazione da parte delle imprese calabresi dei settori eno-gastronomico, turistico e high-tech.