Landini (Cgil): “Salvini eletto in Calabria, ma non fa nulla per dramma San Ferdinando”

“Visto che Salvini è stato eletto in Calabria, a me è capitato di visitare la baraccopoli di San Ferdinando. Vivono in condizioni disumane, a livello dello schiavismo. Come si fa ad alzarsi la mattina e mettere la Nutella sulle fetta biscottate, dire due cavolate, fare un tweet e non porsi il problema che c’è un sistema fondato sullo sfruttamento? In ogni punto della filiera produttiva ci devono essere persone che lavorano con diritti, contratti e regole. Questo è il marchio di qualità che oggi non abbiamo”. Lo ha detto il neo segretario nazionale della Cgil Maurizio Landini.
“Ho pensato di fare due cose da segretario generale. Ieri sera appena eletto sono andato a un’assemblea dell’Anpi per dire che la resistenza contro il fascismo non è finita e dobbiamo continuare. E’ un valore fondamentale al quale non possiamo rinunciare. Così come ieri Serena Sorrentino mi ha detto che sarebbe stato utile andare oggi al Cara, quelli che il governo vorrebbe chiudere, e ci andremo perchè sia chiaro che questa Cgil ha nel suo insieme un’altra idea di società. Noi siamo il vero cambiamento”.