“Lande desolate”, Procura chiede processo per Oliverio, Adamo e Bruno Bossio

Catanzaro – La Procura di Catanzaro ha chiesto il processo per il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, per l’ex consigliere regionale Nicola Adamo e per sua moglie, la deputata Pd Enza Bruno Bossio. La richiesta di rinvio a giudizio è stata formulata nell’ambito dell’inchiesta ‘Lande desolate’, che vede i tre indagati per corruzione. Per Oliverio anche l’accusa di abuso d’ufficio.
L’indagine riguarda presunti illeciti compiuti in relazione a tre appalti: l’impianto sciistico di risalita di Lorica, nella Sila cosentina, l’avio superficie di Scalea (Cosenza), e la realizzazione di piazza Bilotti a Cosenza.
In particolare, secondo le accuse, per quanto riguarda la realizzazione di piazza Bilotti, a maggio 2016, il presidente Mario Oliverio, insieme a Nicola Adamo, Enza Bruno Bossio, al direttore dei lavori Francesco Tucci, e all’imprenditore Giorgio Ottavio Barbieri avrebbero stretto, sempre secondo l’accusa, un «accordo illecito» per rallentare i lavori in corso nella piazza. In cambio Tucci, è scritto nell’avviso di conclusione indagini, «accettava la promessa e infine riceveva quale corrispettivo per sé ed in via indiretta per l’imprenditore Barbieri, dal presidente della Regione Calabria di ulteriori finanziamenti sebbene non dovuti ne legittimamente esigibili». Lo scopo di questo rallentamento sarebbe servito, per un «mero tornaconto politico», a impedire al sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, di Forza Italia, di «pregiarsi della inaugurazione/realizzazione dell’opera pubblica di piazza Bilotti».
L’accordo illecito sarebbe stato «concluso – scrivono i magistrati della Dda e della Procura – con l’attiva partecipazione di Nicola Adamo e Vincenza Bruno Bossio che facevano pressioni su Tucci affinché aderisse alla richiesta del presidente della Regione di rallentare i lavori», chiedendogli anche di inibire l’accesso al cantiere a Mario Occhiuto (in quel periodo non in carica perché sfiduciato ma ricandidato a sindaco) e all’ex assessore ai Lavori pubblici Giulia Fresca.