Lamezia, stato d’agitazione dipendenti del Comune: dossier nelle mani del prefetto

Lamezia Terme – Dopo la proclamazione dello stato d’agitazione dei dipendenti comunali di Lamezia Terme, oggi la Prefettura ha convocato un incontro con il segretario comunale e le parti sociali per capirne problematiche e ipotesi di soluzione. La riunione è stata presieduta dal Capo di Gabinetto, il viceprefetto Lucia lannuzzi e vi hanno preso parte i sindacati Cgil, Cisl e Uil.
I rappresentanti sindacali hanno nuovamente fatto presente “l’eccessivo carico di lavoro per i tre dirigenti in servizio, in particolare per i due dirigenti con funzioni tecniche assegnate prive delle abilitazioni accademiche necessarie per l’espletamento delle stesse. Fanno poi riferimento alla mancata adozione dei piano degli obiettivi, alla mancanza di direttive (PEG e Performance), di aggiornamento del sistema di valutazione dei dirigenti, all’assenza dell’OIV, all’assenza pluridecennale della contrattazione decentrata, ma anche alla mancata apertura dei tavoli di contrattazione decentrata per l’area della dirigenza”.
Dalla riunione è emersa la necessità di svolgere nuovi incontri al Comune a partire dal 14 dicembre a cui farà seguito un incontro in prefettura il prossimo 4 gennaio.