Lamezia, scioglimento Consiglio: mercoledì al Tar Lazio il ricorso dell’ex sindaco Mascaro

Lamezia Terme – A 14 mesi dalla pubblicazione del decreto del Presidente della Repubblica, che ha sancito lo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme per infiltrazioni mafiose (era il 24 novembre 2017), la vicenda si arricchisce di una nuova tappa.
Mercoledì 30 gennaio, infatti, è fissata l’udienza davanti al Tribunale amministrativo regionale del Lazio (competente in materia) per il ricorso presentato dall’ex sindaco Paolo Mascaro contro la decisione del Consiglio dei ministri, su proposta dell’ex ministro dell’Interno Marco Minniti, di sciogliere l’assise cittadina.
Ovviamente contrapposte le richiesta che i giudici amministrativi dovranno vagliare: quella dell’Avvocatura generale dello Stato, che si opporrà al ricorso ritenendo giustificato il provvedimento di scioglimento adottato e quella dell’ex primo cittadino Mascaro che, invece, ritiene gli addebiti totalmente privi di fondamento.
E’ molto probabile, comunque, che l’esito della controversia possa slittare di qualche giorno.