Lamezia, protesta e sit in dei precari e stagionali Sacal davanti l’aerostazione

Lamezia Terme – Sit in di protesta, questa mattina, davanti all’aeroporto di Lamezia Terme dei lavoratori precari e stagionali Sacal supportato da Confintesa.
Alla base della manifestazione la contestazione da parte dei lavoratori della volontà della Sacal (La società di gestione degli aeroporti calabresi) di prorogare i contratti ai lavoratori interinali. Una decisione – sostengono – vìola il CCNL ed è una vera e propria ingiustizia nei confronti degli stagionali che lavorano precariamente da diversi anni.
Su questo punto, viene evidenziato con determinazione, in molti dei lavoratori stagionali hanno da tempo maturato il diritto alla stabilizzazione, diritto che verrebbe meno nel momento in cui la società proroga contratti e impiego di lavoratori selezionati da un’agenzia interinale.
“Riteniamo – ha avuto modo di dichiarare Mimmo Gianturco di Confintesa – che Sacal debba invece contrattualizzare i lavoratori stagionali, selezionarli attraverso anzianità di servizio e, contestualmente, attivare la procedura di stabilizzazione”.