Lamezia, Polizia Locale scopre abusi edilizi di vaste proporzioni in zona collinare

Lamezia Terme – A seguito di apposita attività di Polizia Edilizia e Veterinaria, il Corpo di Polizia Locale di Lamezia Terme, ha verbalizzato 6 immobili abusivi, in una zona collinare della città, sottoponendo altresì a sequestro preventivo il secondo piano, non ancora ultimato, di un manufatto di più ampia consistenza, risultato completamente abusivo, di circa 320 mq totali.
Lo rende noto il Dirigente Comandante la Polizia Locale, Col. Salvatore Zucco che aggiunge “Gli altri immobili privi di titolo autorizzativo edilizio, di pertinenza della medesima proprietà, sono stati tutti rilevati nelle adiacenze della costruzione ad uso abitativo. Trattasi in particolare di capannoni e stalle tutte di pertinenza di G.P., lametina di anni 44 , denunciata in stato di libertà.
L’attività è stata posta in essere congiuntamente con il servizio veterinario dell’ASP e personale della P.S. e si inquadra nell’ambito dei servizi di controllo del territorio anche al di fuori della cintura urbana”.

“Era da tempo – precisa Zucco – che non si registrava in città un abuso edilizio di cose vaste proporzioni. Negli ultimi anni infatti, sono stati scoperti e verbalizzati quasi esclusivamente lavori edili abusivi comportanti difformità dai permessi di costruire, aumenti di cubatura, difformità di prospetto ecc. L’attività a tutela del territorio e del corretto sviluppo urbanistico, tra le priorità operative del Corpo di Polizia Locale e dell’Amministrazione Comunale, continuerà senza sosta in ogni zona della città“.