Lamezia, incontro col vicesindaco di Riace, Giuseppe Gervasi: dalla fiaba ‘Desiderio’ alla realtà dell’accoglienza

Lamezia Terme – Incontro con il vicesindaco di Riace, Giuseppe Gervasi che nell’ambito della rassegna ‘Calabria Pop Up’, ha presentato il libro “Desiderio”. Un racconto tenero e delicato che offre ai bambini e, soprattutto agli adulti, un nuovo modo di concepire il sogno.
Un dibattito interessante e molto apprezzato introdotto da Caterina Misuraca e moderato da Antonio Cannone. Dalla meravigliosa fiaba sull’utopia di “Desiderio” alla straordinaria e “dolorosa” storia sugli ultimi avvenimenti che hanno coinvolto Riace.
Un racconto poetico e simbolico su come l’incontro con l’altro possa aprire a nuovi mondi meravigliosi. Questo il tema della discussione. Sollecitato dai due giornalisti e dal pubblico, Gervasi non si è sottratto alle domande sulla realtà di Riace e sui temi dell’accoglienza, fornendo uno spaccato di umanità vera che ha caratterizzato e caratterizza l’esperienza riacese.
Gervasi ha parlato del primo momento, ovvero dal 2009 in cui il borgo calabrese si è aperto ai tanti immigrati che hanno trovato ospitalità e conforto. “Gente che fuggiva dalle guerre; bambine scampate a violenze di ogni genere”. Al di là delle questioni giudiziarie che riguardano Mimmo Lucano, dal confronto tra l’attuale sindaco facente funzioni e i giornalisti, è emersa la complessità di un tema, quello dell’accoglienza, che avrebbe bisogno di maggiore comprensione e non di leggi ostative che di fatto sgretolano millenni di civiltà.