Lamezia, “inammissibile” il ricorso di Mascaro. Consiglio di Stato conferma Commissariamento

Lamezia Terme – Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza), all’esito dell’udienza di giovedì, ha dichiarato “inammissibile” il ricorso presentato dall’ex sindaco Paolo Mascaro e da alcuni componenti della decaduta giunta comunale di Lamezia Terme.
La decisione a seguito della sospensiva che gli stessi Giudici avevano concesso dopo che il TAR il 22 febbraio scorso aveva annullato lo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose.
Il consiglio di Stato (relatore Pierfrancesco Ungari- consiglieri Solveig Cogliani, Ezio Fedullo e Umberto Maiello, presidente Roberto Garofoli) ha dichiarato il ricorso “inammissibile” in quanto “non sussistono i presupposti per la revoca, non ravvisandosi gli errori di fatto prospettati dai ricorrenti”.
La vicenda comunque non è ancora chiusa, perché si dovrà attendere la discussione di merito, sempre al Consiglio di Stato, fissata per il prossimo 19 settembre.