Lamezia, “Impressioni Mobili” torna con il percorso “Borghi di lassù. Accaria e Galli”

Lamezia Terme – ‘Open Space’ – Associazione Culturale, coordinatrice del progetto ‘Impressioni Mobili’, organizza un nuovo percorso di trekking urbano alla scoperta di Accaria e Galli. Appuntamento sabato 8 giugno alle ore 15. Dopo l’ultima uscita che ha toccato i “contorni” di Lamezia Terme Nicastro con la visita alle frazioni storiche di Magolà, Zangarona e Bella, Impressioni Mobili va alla scoperta dell’entroterra collinare attorno alla città della Piana con il percorso di trekking urbano numero 8: “Accaria e Galli, borghi di lassù”.
Accaria, messa in piedi a inizio Settecento, fa parte del comune di Serrastretta, mentre Galli, fondata ai primi dell’Ottocento, appartiene al comune di Feroleto Antico.

Durante il percorso – si ,legge in una nota – “conosceremo la figura della Medaglia d’oro al valor civile, il Vice Sovrintendente della Polizia di Stato Pietro Caligiuri (1957-1996), che ad Accaria cadde durante l’adempimento del dovere il 10 maggio del 1996. Passaggio anche nei luoghi dello scienziato di fama mondiale Valentino De Fazio (1920-1960) che negli ultimi anni di vita fu medico nella frazione di Accaria, nel cui cimitero oggi riposa. E andremo pure alla scoperta dei monumenti, delle chiese (Chiesa di Maria Santissima del Rosario e Chiesa dell’Immacolata) e delle fontane che caratterizzano le due piccole comunità collinari di Accaria e Galli”.
L’evento è curato da Matteo Scalise, consulente storico di Impressioni Mobili ed esperto di storia locale.
Ogni sosta sarà accompagnata dai cenni storici relativi ai monumenti e ai luoghi sacri e civili che si visiteranno. In aggiunta all’approfondimento storico, le soste verranno arricchite da “incursioni letterarie” promosse da Open Space e aperte alle proposte e agli interventi dei partecipanti.