Lamezia, è deceduto Gilberto Pegna tra i pionieri dell’imprenditoria cittadina

Lamezia Terme – E’ deceduto a Lamezia Terme all’età di novantanove anni Gilberto Pegna, tra i pionieri dell’imprenditoria lametina. Nato a Milano il 22 giugno del 1920, si era trasferito nell’allora Nicastro verso la metà degli anni ’50 con il fratello Antonio e la sorella Maria, dove impiantarono una moderna raffineria, divenuta riferimento di alcune delle più importanti aziende olearie italiane. In linea con il boom edilizio degli anni ’60, avviarono la nota impresa edilizia che ha realizzato decine di moderni fabbricati in tutta Lamezia Terme, come l’intero Villaggio che porta il loro nome in via Enrico Toti, ma anche in molti altri centri della Calabria e anche di fuori regione.
La loro attività, in particolare, è stata rivolta al recupero di aree degradate e fatiscenti della Città, con nuovi insediamenti, all’inizio riferimento pure per la forte domanda di abitazioni di flussi provenienti dai paesi vicini. Alla loro attività si deve l’inizio della modernizzazione del patrimonio edilizio dell’attuale Lamezia e del suo volto urbanistico, con una grande ricaduta anche dal punto di vista occupazionale, grazie al grande indotto prodotto a favore di nuove aziende di materiali edili e fornitori del settore. Con la sua scomparsa si chiude un’era imprenditoriale, la prima capace di trasformare Lamezia da città agricola in centro commerciale dell’intera regione.
Commosso il ricordo del nipote Ruggero: “Era un motore inesauribile di idee ed energia. Quando decisi di svoltare nello spettacolo, fu il primo convinto sostenitore del mio progetto!”.