Lamezia, Consiglio comunale approva consuntivo 2015. Revisori dei conti divisi sul parere al documento

- Advertisement -
Slider

Lamezia Terme – Nonostante una “falsa partenza” del Consiglio comunale (Alla prima chiama, infatti, erano presenti solo 11 Consiglieri di maggioranza) è stato approvato il bilancio consuntivo per l’esercizio finanziario 2015.
Il documento contabile passa con 15 favorevoli e 5 contrari (Gianturco, Piccioni, Pasqualino Ruberto, Tropea e Villella). Ad illustrare la pratica è stato lo stesso Sindaco, Paolo Mascaro che dopo le dimissioni dell’assessore al ramo Puteri, ha voluto trattenere per sè la delega.
Dalla maggioranza sono arrivati interventi di cauta soddisfazione per il lavoro svolto dall’Amministrazione in una condizione di conclamata difficoltà economico-finanziaria mentre i componenti delle eterogenee opposizioni hanno espresso critiche, dubbi e anche perplessità sull’iter seguito.
A confondere ancora di più le acque sono state le posizioni diversificate dei componenti il Collegio dei Revisori contabili. Infatti, mentre il neo-presidente Luigi Vero ha dato sostanzialmente parere positivo al consuntivo, Antonio Bruno si è pronunciato in maniera negativa mentre il terzo revisore Luciano Ritorto non ha espresso alcun parere.
Il bilancio consuntivo è stato approvato con tre giorni di ritardo rispetto ai venti concessi “in aggiunta” con apposita diffida dal Prefetto di Catanzaro. Stesso ritardo si registrerà anche per l’approvazione del bilancio di previsione 2016 visto che anche in questo caso sono scaduti i termini fissati dalla Prefettura con il Consiglio convocato per i prossimi 24 e 25 giugno.