Lamezia, cane finisce in trappola a cappio da bracconaggio: salvato, indagini dei carabinieri

Lamezia Terme – Una squadra dei vigili del fuoco del Comando di Catanzaro, distaccamento di Lamezia Terme, è intervenuta questo pomeriggio per il salvataggio di un cane in Località “Quadrati” nel comune di Lamezia Terme.
Il povero animale era finito in una trappola a cappio da bracconaggio per la cattura di cinghiali. A dare l’allarme alcuni selecontrollori lametini della Regione Calabria Nucleo Provinciale Catanzaro (cacciatori con qualifiche specifiche che svolgono mansioni di controllo, di quelle specie animali, che per ottimale insediamento nel territorio, vengono dette invasive, in questo caso la specie cinghiale) che effettuavano servizio nella zona.
Nell’immediato sul posto si sono portati i vigili del fuoco del locale distaccamento che, tranquillizzato il cane, hanno provvedevano a liberarlo.
Era stremato ma in buono stato di salute, è stato, quindi, rifocillato e consegnato al suo legittimo proprietario che nel frattempo era stato rintracciato.
Sul posto è stato richiesto l’intervento dei Carabinieri Forestali che, dopo un sopralluogo effettuato, hanno rinvenuto ulteriori sette trappole da bracconaggio che sono state prontamente smantellate e poste sotto sequestro.
Indagini in corso per risalire ai responsabili.