La corsa dei «Poveri Cristi»: ognuno porti la sua croce

In gara, ma con la croce sulle spalle. “Per un giorno, invece di trascinarla e nasconderla, vogliamo esporla e correre insieme per sentirci più leggeri, per sentirci meno soli, esorcizzando insieme le nostre disgrazie” dice Luca Acito, materano di 41 anni, organizzatore dell’evento che si terrà il prossimo 17 novembre. Ogni croce è alta 2,2 metri e pesa solo 3 chili, ed è realizzata in gomma piuma ed eco-pelle. Si correrà a Matera, dalle dieci del mattino fino all’ora di pranzo. «Al progetto della corsa dei Poveri Cristi, continuano ad arriva moltissime adesioni: basta iscriversi sul sito www.lacorsadeipovericristi.it, descrivendo qual’è la croce che ognuno si porta addosso da tempo e la motivazione», spiega l’organizzatore. Spetterà poi ad una giuria qualificata scegliere i cinquanta partecipanti. Intanto, le croci sono già pronte.