Incendio in scuola interessata da lavori nel catanzarese. Non esclusa pista dolosa

Amato (CZ) – Un incendio si è sviluppato la scorsa notte all’interno della scuola primaria “Michele Torcia” di Amato, che fa parte dell’Istituto Comprensivo Statale “Don G. Maraziti” di Marcellinara.
Le fiamme hanno interessato l’edificio chiuso da mesi per i lavori di ristrutturazione e adeguamento sismico. Sul posto, in via Priolo, sono intervenute squadre dei Vigili del Fuoco del comando di Catanzaro.
Il rogo si è sviluppato all’interno di un locale attualmente utilizzato dall’impresa esecutrice dei lavori come deposito di materiale edile, andato completamente distrutto.
Le fiamme hanno danneggiato anche parte del solaio del locale interessato con il distacco e la successiva caduta della parte inferiore delle pignatte. Il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco con due mezzi e otto unità operative ha permesso di evitare che le fiamme potessero danneggiare altri locali attigui.
Nessun elemento utile è stato rinvenuto rispetto alle cause del rogo, ma nessuna ipotesi al momento viene esclusa. Le indagini sono seguite dai carabinieri della Stazione di Marcellinara.

Incendio alla scuola di Amato, dichiarazione del sindaco Saverio Ruga
“Siamo davvero colpiti da quanto è accaduto la notte scorsa in via Priolo. L’incendio divampato all’interno della scuola primaria Michele Torcia, facente parte dell’Istituto Comprensivo Statale Don G. Maraziti di Marcellinara, va ad incidere sui lavori di ristrutturazione e adeguamento sismico della scuola, chiusa da qualche mese. Un duro colpo alla comunità che aspettava la conclusione dei lavori per la fruizione di un luogo sicuro dove esercitare il diritto allo studio per i più piccoli”. E’ quanto afferma il sindaco di Amato, Saverio Ruga, in merito alla notizia relativa al rogo si è sviluppato all’interno di un locale attualmente utilizzato dall’impresa esecutrice dei lavori come deposito di materiale edile. “Tutto il materiale andato completamente distrutto – spiega ancora – le fiamme hanno altresì danneggiato parte del solaio del locale interessato con il distacco e la successiva caduta della parte inferiore delle pignatte. Solo il tempestivo intervento dei soccorritori con due mezzi e otto unità operative è valso all’estinzione del rogo evitando il propagarsi delle fiamme ai locali attigui. Siamo certi che gli organi inquirenti faranno luce in tempi brevi sull’accaduto, nel frattempo non ci faremo né demoralizzare né intimorire da questo gravissimo episodio che colpisce al cuore la comunità e le istituzioni, il nostro obiettivo sarà portare a termine comunque i lavori che avrebbero garantito ai nostri studenti e alle loro famiglie di formarsi in sicurezza e serenità in locali accoglienti. E questo con l’aiuto della cittadinanza che ringrazio per la vicinanza e la solidarietà Amato non si piegherà a queste vigliaccherie che non gli appartengono”.