Il calabrese Bruno Varacalli dopo l’amputazione di una gamba torna a fare il poliziotto

Ha perso una gamba in un terribile incidente, ma non si è perso d’animo. Bruno Varacalli, 33 anni nato a Gerace (RC) e una carriera in Polizia, è tornato a indossare la divisa dopo due anni ed è il primo poliziotto in servizio senza un arto. «Essere qui oggi significa tanto per me, per la Polizia di Stato e per la mia famiglia», ha dichiarato entusiasta durante il suo primo giorno di lavoro.
Il terribile incidente avvenne il 5 settembre del 2017. Bruno stava rientrando dalle vacanze in sella alla sua moto, quando si trovò di fronte al copertone di un tir esploso qualche attimo prima. L’impatto fu talmente forte che per la sua gamba destra non ci fu nulla da fare. Nonostante il difficile percorso di riabilitazione, Bruno ha trovato la forza e il coraggio di combattere per riappropriarsi della sua vita. Non solo, in questi due anni è riuscito anche a laurearsi e a diventare un atleta.
«È giunto il giorno che tanto aspettavo – ha scritto il poliziotto calabrese- dopo poco meno di due anni ho ricominciato a lavorare, un giorno che difficilmente dimenticherò perché essere qui oggi, significa tanto per me, per la Polizia di Stato, per la mia famiglia. Una sfida difficile da affrontare, è impensabile vedere un poliziotto disabile, senza una gamba, ma sono comunque qui! Provo un numero indefinito di emozioni. Ora arriva la parte più difficile, dimostrare a tutti di poter fare questo lavoro! Inizio questa nuova sfida con molta umiltà come feci 8 anni fa agli albori della mia carriera».

(Fonte: leggo.it)