I Bronzi di Riace in tour mondiale? E’ polemica. Falcomatà: si vengano a vedere a Reggio

Reggio Calabria – “I Bronzi di Riace da Reggio Calabria non si spostano, lo abbiamo affermato in più occasioni e continuiamo a sostenerlo, senza tentennamenti e non certo per amor di campanile”. È quanto dichiara il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando la proposta, avanzata in una mozione a firma di due Consiglieri regionali calabresi, che prospetta lo spostamento in tour dei due guerrieri bronzei custoditi dal Museo Archeologico Nazionale della Magna Grecia di Reggio Calabria.
“Condivido l’idea di quanti affermano che i Bronzi siano un patrimonio mondiale – ha spiegato il sindaco – ma piuttosto che proporre di portarli in giro per il mondo, invitiamo la gente a venire a vederli a Reggio. È questa la vera sfida e su questo mi aspetto che i consiglieri regionali, reggini e non, si impegnino nell’esercizio del loro mandato”.
In questi giorni i consiglieri regionali Enzo Ciconte e Orlandino Greco hanno depositato un mozione per la Giunta regionale al fine di valutare la possibilità di approvare eventuali spostamenti e tour, in tutto il mondo, dei Bronzi di Riace.
Una proposta che, come già in passato per iniziative analoghe, è destinata a suscitare forti polemiche.
Sulla stessa linea del sindaco Falcomatà è il Coordinatore Federazione Metropolitana Pd Reggio Calabria, Giovanni Puccio.
“I Bronzi di Riace sono un patrimonio mondiale da tutelare e non possono essere messi a rischio- spiega. La proposta avanzata da alcuni consiglieri regionali di portarli in giro per il mondo sembra quantomeno non adeguatamente ponderata, e sotto diversi aspetti. In primo luogo perché le magnifiche statue da sempre sono il fiore all’occhiello del Museo Archeologico nazionale di Reggio Calabria riscuotendo l’interesse di migliaia e migliaia di turisti e, poi, proprio per la loro immensa valenza necessitano di particolari cure per preservarli nella loro maestosità, così come vengono tenuti sotto stretta osservazione e controllo nella sala museale”.
Secondo Puccio, dunque, “ha ragione il sindaco Giuseppe Falcomatà la vera sfida, per la quale tutti dovrebbero impegnarsi, è fare in modo che sempre più persone vengano ad ammirarli a Reggio Calabria e con essi, biglietti da visita unici al mondo, ammirare e vivere anche la città dello Stretto. Oltre che un rilevante aspetto culturale, infatti, i Bronzi rappresentano anche una voce molto significativa del turismo reggino e con esso dell’economia cittadina”.