Fondi teatrali della Regione Calabria, chiuse le indagini: Nove indagati-NOMI

Catanzaro – I militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Catanzaro, hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini nei confronti di nove persone.
Le ipotesi di accusa riguardano il reato di turbata libertà degli incanti in relazione all’assegnazione del contributo per la realizzazione di iniziative culturali, da finanziare nell’anno 2016, nell’ambito della selezione indetta dal dipartimento regionale “Turismo e beni culturali, istruzione e cultura”, e di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, con riguardo all’affidamento, da parte del dipartimento regionale “turismo e beni culturali, istruzione e cultura”, nell’anno 2017, di contributi gravanti sul fondo unico cultura.
Dal 9 maggio fino a oggi sono stati notificati gli avvisi agli indagati, tra cui ci sarebbe Adriana Toman, la compagna del presidente della Regione Mario Oliverio.
Le altre persone indagate sono il critico d’arte Antonio Sicoli, la dirigente regionale Sonia Tallarico, il direttore artistico della Compagnia teatrale Porta Cenere Marco Silani, il coordinatore dell’Avvocatura Regionale Gianclaudio Festa, l’avvocato presso l’Avvocatura Regionale Dario Borruto, il presidente e i componenti della Commissione di valutazione per l’assegnazione dei fondi per gli eventi teatrali nel 2016, Pasquale Giorgio Piraino, Angela Rotella e Giacinto Gaetano.