Terremoto di magnitudo 4.0 a Caraffa. Scossa avvertita in tutta l’area centrale della Calabria

Lamezia Terme – Due forti scosse di terremoto sono stata avvertite da pochi minuti nell’area centrale della Calabria. Secondo quanto registrato dalla sala sismica dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’epicentro è stato registrato a Caraffa, in provincia di Catanzaro.
La scossa più forte alle 8:11 è stata di magnitudo 4.0 con una profondità di soli 27 chilometri. La forte scossa è stata avvertita dalla popolazione di Catanzaro e Lamezia Terme, nonchè nelle zone limitrofe. Una successiva scossa di magnitudo 2.0 è invece stata registrata alle 8:13 con lo stesso epicentro.
Non risultano, al momento, né feriti, né danni, ma le scuole, a titolo cautelativo, sono state evacuate. Proprio a Catanzaro, distante solo 11 chilometri dall’epicentro, si sono vissuti momenti di preoccupazione, con la gente che si è riversata in strada. Al momento sono in corso accertamenti nelle zone più vicine al sisma.
Paura e gente in strada, evacuate precauzionalmente le scuole del centro di Catanzaro. Stesso provvedimento è stato preso a Lamezia Terme dove le lezioni sono state sospese e gli studenti sono stati fatti uscire. Numerose le chiamate pervenute in Sala Operativa dei Vigili del Fuoco da Lamezia Terme, Catanzaro, Caraffa, Tiriolo.
Nella notte, alle 04:36, un sisma di magnitudo 2.4 era stato registrato dalla sala sismica dell’Invg di Roma al largo delle coste tirreniche calabresi.
Intanto, Rete ferroviaria italiana ha reso noto che dalle 8:10 il traffico ferroviario è sospeso, in via precauzionale, su alcune tratte in Calabria per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura da parte dei tecnici di Rfi. Sulla linea Lamezia Terme Centrale-Catanzaro Lido traffico sospeso nell’intera tratta; sulla linea Crotone-Roccella traffico sospeso nella tratta Simeri-Soverato; sulla linea Paola-Rosarno traffico sospeso fra Nocera e Vibo Valentia.