Cultura: il Sistema Bibliotecario Vibonese al lavoro per partecipare al bando “Biblioteca casa di quartiere”

L’SBV (Sistema Bibliotecario Vibonese) sta lavorando al bando del Mibac “Biblioteca casa di quartiere” al quale possono partecipare quali soggetti beneficiari reti di biblioteche come quella del Sistema Bibliotecario Vibonese. Il bando ministeriale si propone di migliorare le condizioni culturali e sociali in quelli che eufemisticamente vengono definitivamente quartieri urbani complessi, in pratica vuol dire nelle periferie meno attrezzate. Il progetto dell’SBV (diretto da Gilberto Floriani) è quello di istituire una biblioteca succursale a Vibo Marina, la popolosa e nevralgica frazione marina del comune di Vibo. “Vibo Marina – affermano i promotori del progetto – ha circa un terzo della popolazione del comune, ma l’unica struttura formativa e culturale pubblica è l’Istituto Comprensivo “Amerigo Vespucci”. Per fortuna la scuola di Vibo Marina è un istituto di reale eccellenza che riesce a fornire molto risposte alle famiglie di Vibo Marina, grazie anche al grandissimo esemplare impegno della dirigente Maria Salvia”.

E’ un lavoro collegiale quello del SBV che sta coinvolgendo diverse importanti realtà vibonesi: la Proloco di Vibo Marina, la Bottega Limen di Antonio La Gamba, la Fondazione degli Architetti di Vibo Valentia, il Dipartimento di sociologia dell’Università di Catania con il prof. Carlo Colloca. Vari altri contatti sono in corso, in particolare con il comune di Vibo Valentina, la Banca di Credito Cooperativo, Lac tv. “Non sarà facile aggiudicarsi il finanziamento – sottolineano – perché alla fine saranno scelti solo una trentina di città capoluogo a fronte delle 100 e più esistenti in Italia. La scelta verrà fatta soprattutto sulla base dei parametri sociometrici che caratterizzano le città d’Italia e paradossalmente la città di Vibo Valentia, malgrado figuri ultima in Italia, a causa principalmente dei dati della sua provincia, statisticamente non è messa troppo male. In ogni caso partiamo fidando anche sulla convinta adesione della Proloco di Vibo Marina che riesce sempre a dare voce ai problemi e alle speranze della comunità”.