Cosenza, sequestro area rifiuti ospedale. Iniziativa Carabinieri in ambito controlli coordinati da Procura

COSENZA 211�7 IN FOTO L'SPEDALE DI COSENZA. ARENAFOTOCS

Cosenza – I Carabinieri del Noe, del Nas e della compagnia di Cosenza hanno sequestrato oggi un’area di 150 metri quadrati posta all’interno del perimetro dell’Ospedale del capoluogo bruzio ed adibito a raccolta e stoccaggio dei rifiuti solidi urbani. I militari avrebbero riscontrato rischio di inquinamento ambientale.
Il provvedimento è il frutto di controlli effettuati in vari reparti e strutture dell’Ospedale Annunziata e coordinati dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Cosenza, Mario Spagnuolo, e dal procuratore aggiunto, Marisa Manzini.
“Le attività sono state svolte in modo congiunto dai Carabinieri della Compagnia di Cosenza e da quelli del Nas, nonché dal personale del Noe di Catanzaro appositamente venuto per il controllo del ciclo dei rifiuti. I relativi verbali – spiega una nota dell’Arma – sono stati trasmessi al magistrato di turno della Procura cosentina. I reparti speciali intervenuti procederanno alle contestazioni amministrative delle altre irregolarità riscontrate”.
Altri sequestri erano stati effettuati nei giorni scorsi nell’ambito della stessa inchiesta.