Cosenza – Tragedia, lunedì sera, a Cosenza. Una ragazza di 16 anni è morta a causa di un probabile shock anafilattico provocato da una caramella che avrebbe ingerito.
La giovane che, frequentava il Liceo scientifico ‘Scorza’ sembrerebbe soffrisse di varie allergie. Al momento del malore, intorno alle 21:30, si trovava a casa, nella centralissima via Roma, quando ha iniziato ad avere gravi difficoltà respiratorie. In pochi minuti anche il suo corpo si sarebbe ricoperto di macchie. Per la ragazza non c’è stato nulla da fare. Una reazione fulminante che non le ha dato neanche il tempo di fare la solita puntura antistaminica che aveva sempre con sé.
Le persone che si trovavano con lei hanno immediatamente compreso la gravità della situazione e, quindi, senza aspettare l’ambulanza hanno deciso di portarla subito al pronto soccorso dell’ospedale che dista poche centinaia di metri e dove, purtroppo, i sanitari non sono riusciti a strapparla alla morte.
Non ci sarebbero dubbi sulle cause del decesso per cui non sarebbe stata disposta l’autopsia. I funerali di Barbara si svolgeranno domani mattina a Cerisano, il paese in cui risiedeva fino a qualche tempo fa.

6 novembre 2018