Cosenza, deputati M5s: “Occhiuto conferma la probabile perdita dei finanziamenti sulla lirica al Rendano”

Cosenza – “Le risposte dell’amministrazione comunale sulla scomparsa della stagione lirica al Rendano per l’anno 2018 non fanno che confermare e acuire le criticità che avevamo segnalato. La giunta Occhiuto è ormai allo sbando e la possibile perdita dei finanziamenti per il teatro cosentino sarà l’ennesimo fallimento per l’intera città”.
Così replicano i parlamentari del M5S Alessandro Melicchio, Bianca Laura Granato e Nicola Morra alla nota del Comune di Cosenza. “Come annunciato dallo stesso Sindaco di Cosenza, a giugno di quest’anno il Rendano era stato destinatario di un finanziamento del Mibac, sulla base di un programma triennale – spiegano i pentastellati. Grazie al concreto impegno di questo Governo, poi, ulteriori 10 milioni di euro sono andati ad integrare le cifre già stanziate dal Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS) per il 2018. Nel 2019 si aggiungeranno altri 8 milioni per come previsto nella Legge di Bilancio, segno della grande attenzione che riponiamo sulla cultura e sullo spettacolo. Il Comune di Cosenza è destinatario così, con l’ultimo decreto del 17 dicembre, di un finanziamento di 89 mila euro con fondi FUS per l’organizzazione della stagione lirica”.
I parlamentari del Movimento 5 Stelle specificano quindi le regole che sottintendono a questi finanziamenti. “I contributi vengono però concessi in base ad una progettazione triennale, corredati di programmi per ciascuna annualità. Ci sono criteri ben precisi di valutazione della qualità artistica ed indicizzata che vengono sottoposti a verifica ogni anno del triennio. E’ doveroso ricordare che l’ultima opera lirica allestita al Teatro Rendano risale a marzo 2017. Da allora ad oggi nessuna produzione lirica è stata più realizzata presso il teatro comunale cosentino. Perciò la stagione 2018 è stata cancellata, non posticipata. La soglia minima di qualità artistica da rispettare per il 2018 ci sembra, in questo contesto, molto difficile da rispettare e questo potrebbe portare ad una diminuzione della quota già deliberata per il Rendano se non all’esclusione dall’assegnazione del contributo per l’intero triennio”.
Sono queste le ragioni che preoccupano Melicchio, Granato e Morra. “Il Comune ha ragione soltanto sul mancato aiuto da parte del disastroso governo regionale. Gli sforzi del Ministero per valorizzare la cultura e lo spettacolo a Cosenza – concludono i parlamentari a 5 stelle – potrebbero essere così vanificati dalle incapacità amministrative delle giunte Occhiuto e Oliverio. I cittadini hanno il diritto di sapere, a questo punto, se la promessa stagione lirica, già annullata per il 2018, non vedrà mai la luce.”