Convention Giovani Udc a Vibo. Lorenzo Cesa lancia la candidatura di Martino alle regionali

La sala dell’Aula consiliare della Provincia di Vibo è gremita in ogni ordine di posto. Centinaia di persone accorse alla Convention dei Giovani Udc organizzata da Marco Martino, sindaco di Capistrano e coordinatore nazionale dei giovani del partito dello scudocrociato. Un’iniziativa assai partecipata, dal titolo “La Provincia di Vibo Valentia nel contesto regionale, nazionale ed europeo”, che è stata contrassegnata dalla presenza dei vertici regionali e nazionali del partito. Presente, in primo luogo, il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, il segretario regionale Francesco Talarico, il senatore dello scudocrociato Antonio Saccone e, inoltre, altre figure di spicco del partito a livello regionale: tra gli altri, Luigi Fedele, Gino Trematerra, Gaetano Bruni e il coordinatore cittadino di Vibo, Nico Console.

Un’iniziativa alla quale, peraltro, hanno partecipato le forze della coalizione (della quale l’Udc fa parte) che alle prossime amministrative saranno al fianco della candidata a sindaco del centrodestra, Maria Limardo. In testa Forza Italia (Cesa sarà candidata nella lista forzista alle prossime elezioni europee) con la presenza del Senatore Mangialavori (seduto accanto proprio a Maria Limardo), del presidente della provincia di Vibo, Salvatore Solano, dell’ex presidente della regione Calabria Giuseppe Nisticò e dei forzisti vibonesi (l’ex consigliere regionale Alfonsino Grillo e Tonino Daffinà).

Il convegno, moderato dal giornalista Stefano Mandarano, è stato preceduto dal saluto iniziale di Marco Martino, il quale ai microfoni di Calabria News ha sottolineato: “E’ una convention di successo, con oltre mille persone che hanno partecipato a quest’iniziativa. Noi non abbiamo uno spirito solo volto alla campagna elettorale ed al momento del voto, ma uno spirito di profondere all’interno delle nuove generazioni e anche di chi ci accomuna da percorsi molto lunghi, un’idea di identità e di politica che sia assolutamente etica e non di improvvisazione“.

Martino pronto a lanciare la sua candidatura verso Palazzo Campanella? “Lo decideranno i cittadini, vedo tantissimi amici e questo è solo l’inizio. Se questo dovesse essere il monito di tutte le persone che mi stanno vicino, io sarò pronto a fare questo passo in avanti“.

Protagonista della Convention, come detto, anche il segretario nazionale Lorenzo Cesa che ha affermato: “Bisogna essere il più possibile concreti soprattutto in questa regione che ha problemi enormi da risolvere. Noi dobbiamo partire da progetti importanti, come quello che mi ha prospetto il Prof. Nisticò che ha un’idea straordinaria di sviluppo tra Vibo e Lamezia per portare qui aziende che hanno come obiettivo l’innovazione e la ricerca. Bisogna rafforzare l’area centrista che va riferimento ai valori democratici-cristiani e lo faremo con una lista dell’Udc in regione e con la federazione di partiti (insieme a Forza Italia, Svp, Cantiere Popolare, Union Valdotaine) in vista delle Europee. Il nostro obiettivo è rimettere al centro della nostra politica la persona, la concretezza che non c’è più. Speriamo che ci sia un ripensamento dell’amico Salvini della Lega e che stacchi la spina il prima possibile a questo governo che ci sta portando verso il precipizio“.

Francesco Iannello