Concorso Navigator: come candidarsi, requisiti, posti disponibili e stipendio di 1.700/1.800 netti al mese

Foto Claudio Furlan LaPresse 04-02-2019 Milano ( Italia ) Cronaca Online il sito con le informazioni per richiedere il reddito di cittadinanza

L’agenzia del lavoro ha pubblicato il bando di concorso pubblico tramite il quale verranno reclutate queste nuove figure professionali che hanno il compito di affiancare i destinatari del sussidio economico di contrasto alla povertà. A gestire le assunzioni saranno Anpal, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro e i centri per l’impiego delle regioni.

Come anticipato, i navigator verranno quindi assunti da Anpal Servizi S.p.A. grazie ad uno stanziamento governativo di 500 milioni di euro come previsto dal Decreto Legge 28 gennaio 2019 n. 4 pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 23 del 28 gennaio 2019.

Questi tutor del reddito di cittadinanza sono incaricati, dopo un periodo di formazione di circa 6-8 mesi, di seguire personalmente il beneficiario del sussidio e di assisterlo nella ricerca di un lavoro o di un’opportunità formativa o di reinserimento professionale. Non solo: la funzione del navigator sarà anche quella di controllo che il beneficiario rispetti tutte le regole relative al Patto per il lavoro e l’inclusione sociale.

Il concorso sarà rivolto ai laureati magistrali nelle seguenti discipline:

  •  Economia,
  • Scienze della politica
  • Scienze delle pubbliche amministrazioni
  • Sociologia
  • Scienze dell’educazione
  • Servizio sociale e politiche sociali
  • Psicologia
  • Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica
  • Scienze pedagogiche

La selezione si basa su un test a risposta multipla su cultura generale cultura generale, logica, informatica, politiche del lavoro, reddito di cittadinanza, contratti, istruzione e formazione, regolamento del mercato del lavoro, economia aziendale e test psicoattitudinali.

Inoltre gli aspiranti navigator dovranno conoscere la normative sul lavoro ed essere in grado di stilare un bilancio sulle conoscenze del disoccupato; il tutor dovrà anche essere in grado di muoversi abilmente nel mondo del lavoro territoriale.

Il punteggio totale di ciascun candidato viene ottenuto valutando le risposte fornite con un punto per ogni risposta esatta, zero punti per la mancata risposta e una penalizzazione di 0,4 punti in caso di risposta sbagliata.

I candidati che ottengono un punteggio minimo di 60/100 passano il test sono idonei ad accedere alla graduatoria, che è su base provinciale.

Per quanto riguarda sia la tipologia contrattuale che l’importo dello stipendio che spetterà ai navigator, l’inquadramento avviene tramite contratti a tempo determinato della durata di due anni, della durata fino al 30 aprile 2021.

Quanto invece alla retribuzione dei navigator, essa oscillerà intorno ai 30.938 euro lordi l’anno (più 300 euro al mese di rimborso spese), pari quindi a circa 1.700/1.800 netti al mese.