Cirò Marina, Carruccio ucciso per gelosia: l’assassino è un 39enne, indagini proseguono

Cirò Marina (KR) – E’ stato fermato il presunto autore dell’omicidio di Pasquale Carruccio, 44 anni, morto in seguito ad una coltellata al petto, lunedì sera.
I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina, diretta da Alessandro Epifanio, nella serata di ieri hanno sottoposto a fermo il 39enne di Cirò Marina, Vincenzo Malena. (nella foto)
L’uomo, che ha lavorato nel reparto macelleria di un supermercato di Crotone di un grosso centro carni di Cirò Marina, è rimasto in silenzio, e non ha opposto resistenza, quando ieri sera è stato prelevato da casa dai militari.

Nel setacciare l’area attorno a via Prainetto, dove è avvenuto il fatto di sangue, gli investigatori hanno rinvenuto in un tombino nella zona del lungomare anche l’arma utilizzata per il delitto: un coltello da sub con la lama lunga 17 centimetri.
Secondo quanto è emerso dalla indagini, al momento, alla base del delitto vi sarebbero motivi passionali. Malena sarebbe stato geloso della vittima che, pare, avesse intrapreso una relazione sentimentale con una straniera alla quale sarebbe stato interessato anche il presunto omicida.
Fondamentali si sono rivelate le immagini di una telecamera di sorveglianza, che ha ripreso la scena dell’aggressione a Carruccio permettendo ai militari di individuare un’automobile dalla quale la vittima era scesa prima di essere aggredita dall’uomo individuato proprio come Vincenzo Malena.
I carabinieri intanto continuano a vagliare la posizione di una seconda persona che nel delitto avrebbe avuto il ruolo di fiancheggiatore di Malena, che è stato individuato come l’uomo che nel tardo pomeriggio di lunedì era andato a chiamare in un bar di via Roma Carruccio, il quale è poi salito sull’auto di Malena andando incontro, inconsapevolmente, alla morte.
L’uomo, intanto, è stato denunciato per favoreggiamento.