Catanzaro, incidente in viale Isonzo, donna si ferma per prestare soccorso ma le rubano la borsa: un arresto

Catanzaro – Nei giorni scorsi a Catanzaro lungo viale Isonzo si è verificato un violento sinistro stradale con feriti, a seguito del quale una donna, in transito con la propria auto, si è fermata per prestare soccorso. Il suo gesto di solidarietà tuttavia le è costato caro poiché, una volta ritornata a bordo dell’autovettura, si è accorta che le era stata rubata la borsa contenente il portafogli con effetti personali e delle carte di credito. Denunciato il furto presso il locale Comando Stazione dei Carabinieri di Santa Maria, i militari dell’Arma si sono immediatamente messi al lavoro per identificare i responsabili i quali, come riferito dalla vittima successivamente, nel frattempo avevano altresì prelevato 600 euro mediante l’utilizzo di una carta di credito, alla quale, incautamente, era stato attaccato un biglietto con su scritto il codice pin.
All’esito degli accertamenti del caso, e anche a seguito della visione di alcune telecamere di videosorveglianza della zona, i militari hanno potuto inconfondibilmente riconoscere in tre persone, tutti già noti alle Forze dell’Ordine, coloro che avevano effettuato il prelievo.
Si tratta di F.K.P. e D.S., entrambi 23enni, deferiti per ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito insieme a Cosimo Damiano Passalacqua, 22enne, pregiudicato, il quale è stato tratto in arresto poiché, sebbene sottoposto alla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con Obbligo di soggiorno nel comune di Catanzaro, ne violava le prescrizioni per aver commesso i predetti reati, peraltro perpetrati in un orario in cui non avrebbe neanche potuto trovarsi fuori dalla propria abitazione.

17 novembre 2018