Catanzaro, ancora multe per chi abbandona i rifiuti: beccati “zozzoni” della monnezza

Catanzaro – Nuove e salate sanzioni sono state comminate dal nucleo ambientale di Polizia locale per abbandono illecito di rifiuti. I verbali, redatti dagli agenti diretti dal tenente colonnello Salvatore Tarantino, con il coordinamento del comandante, generale Giuseppe Antonio Salerno, sono stati resi possibili dalle foto-trappole installate sul territorio. L’area nel quale sono state elevate le multe (600 euro ciascuna) è nella zona centro-nord della città.
“Il sistema di foto-trappole continua a funzionare e permette all’amministrazione di colpire questi furbetti del sacchettino che fanno finta non esista la raccolta differenziata porta e porta e le ordinanze che regolamentano orari e modalità di conferimento”, hanno sottolineato il sindaco Sergio Abramo e l’assessore all’ambiente Domenico Cavallaro. “Da quando sono state riattivate le foto-trappole – hanno aggiunto il sindaco e l’assessore -, i risultati dell’azione di contrasto dei vigili sono stati costanti e lusinghieri. Non riusciamo tuttavia a comprendere il perché, nonostante ormai sappiano tutti che questo sistema di sorveglianza del territorio funzioni a dovere, ci sia ancora gente che continui imperterrita a fregarsene, a fare come se niente fosse, a sporcare la città pensando, e qui si sbaglia di grosso, di restare impunita. Sappiano, queste persone, – hanno concluso Abramo e Cavallaro – che continuando così pagheranno multe su multe”.
Il nucleo ambientale di Polizia locale, d’accordo con il settore igiene ambientale del Comune e con la Si.Eco., sta ruotando l’installazione delle foto-trappole per coprire i punti del territorio più esposti e sensibili alla creazione di discariche abusive tramite il conferimento illecito di ingombranti e non.