Bollo auto arriva il condono

Cancellazione totale dei debiti contratti tra il primo gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010. Lo prevede il decreto fiscale 2019, ribattezzato “strappa-cartelle”. Nonostante la norma fosse già in vigore, è stato solo dopo un chiarimento specifico dello stesso ministero che anche la cartella del bollo auto è entrata di diritto nella pace fiscale. Il contribuente non deve fare nulla, perché la cancellazione del debito avviene in automatico, ma ricordiamo che la gestione del bollo è regionale quindi il contenzioso varia da regione a regione, a seconda dell’interpretazione della norma. Il decreto prevede che il debito sia inferiore ai mille euro comprensivi di interessi e sanzioni riferiti ad un lasso di tempo che va dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Queste date sono da riferirsi al mese di pagamento e non al mese aggiuntivo previsto dalla legge in vigore per mettersi in pari con gli arretrati.