Bimbo di 3 anni preso a calci a Cosenza: Autore è fratello di un pentito di camorra. Coppia allontanata dalla Calabria

Cosenza – Si apprendono nuovi particolari in relazione all’aggressione subita dal bambino marocchino di tre anni martedì scorso in centro a Cosenza.
Il piccolo, che si trovava assieme ai suoi fratelli poco più grandi, si è avvicinato ad una coppia con un passeggino per guardare il bimbo quando è stato raggiunto da un calcio in pieno addome dall’uomo.
La drammatica scena non è passata inosservata, scattato l’allarme il piccolo è stato portato in ospedale e ora sta molto meglio.
Nel giro di poche ore la Polizia ha individuato la coppia. Si tratta di due giovani di 24 e 22 anni. L’uomo, è questo il nuovo particolare che emerge, è il fratello di un importante collaboratore di giustizia napoletano. Secondo quanto si è appreso la coppia è già stata allontanati dalla Calabria.