Attiva la videosorveglianza negli asili nido a Cosenza

Cosenza è tra le prime città italiane ad attivare il sistema di videosorveglianza negli asili nido comunali.
Quindici telecamere divise in tre plessi, che serviranno a dare maggiore sicurezza ai bambini e agli operatori. Jole Santelli, deputato e vice sindaco di Cosenza, ha inaugurato stamane il sistema di videosorveglianza nei nidi comunali.
Presenti le parlamentari di Forza Italia, Gabriella Giannantonio e Anna Grazia Calabria, impegnate nell’approvazione della legge nazionale in itinere sull’obbligo delle telecamere nelle scuole d’infanzia.
«Ringrazio il sindaco Mario Occhiuto – ha detto Santelli – che ha voluto fortemente l’iniziativa, redatta e preparata dal settore educazione. Siamo tra le primissime città italiane a installare la videosorveglianza e lo abbiamo fatto avendo il conforto delle organizzazioni sindacali e dai genitori. La presenza delle colleghe Calabria e Giammanco è un ulteriore onore per Cosenza. Desidero ringraziare il dirigente del settore educazione Mario Campanella – ha aggiunto – perchè in pochissimo tempo abbiamo completato la pratica».
«Sono emozionata – ha detto Anna Grazia Calabria – e fiera del fatto che un’amministrazione a guida Forza Italia abbia anticipato la legge nazionale». «Lottiamo da dieci anni affinchè ci sia una legge che tuteli i bambini e gli anziani – ha detto la senatrice Giammarco – e diamo atto al sindaco Occhiuto e al vice sindaco Santelli di avere realizzato una grande cosa».
Nel corso della giornata è intervenuto il Garante per l’Infanzia della Regione Calabria, Antonio Marziale. L’assessore comunale Matilde Spadafora Lanzino ha citato il primato conseguito dalla città di Cosenza in questo campo. Il sistema di videosorveglianza è stato realizzato dalla ditta Daniele Manconi.

(Gazzetta del Sud)