Antica Kroton, sottoscritte altre quattro convenzioni Comune-Regione: pronti altri 12 mln

Catanzaro – Si è tenuta oggi presso la Cittadella Regionale, tra il sindaco Ugo Pugliese ed il presidente della Regione Mario Oliverio la firma delle ulteriori quattro convenzioni per la realizzazione delle attività relative all’Antica Kroton, progetto destinato a dare una impronta turistica e culturale della città. Presente alla sottoscrizione l’assessore alla Cultura Valentina Galdieri. (nella foto)
Le convenzioni sottoscritte sono relative alle azioni che si svolgeranno nel cuore della città di Crotone. Si tratta dei provvedimenti che prevedono la corresponsione di oltre 12.400.000 Euro che seguono il finanziamento già assegnato lo scorso luglio di oltre 23.200.000 Euro.
Con la firma di oggi si completa il piano di investimenti che riguardano le attività che saranno curate dal Comune ed in particolare quelle che riguardano l’antico quartiere centrale di Kroton.
Le convenzioni sottoscritte oggi riguardano aree di importanza strategica, come la zona vicino allo Scida, via Acquabona e l’area ex Ariston, la cui assenza avrebbe minato alla base il progetto del parco archeologico urbano.
Il progetto nel suo complesso sarà, tra l’altro, presentato alla città il prossimo 12 aprile nel corso dell’evento che si terrà al Museo di Pitagora.
Un percorso che è stato possibile grazie alla sinergia tra Comune, Regione e Ministero e che consente la realizzazione del programma che l’amministrazione ha messo in campo, finalizzato alla valorizzazione del suo patrimonio culturale su cui fondare processi di sviluppo sociale ed economico.
Sarà possibile rivelare al mondo l’Antica Kroton. Il tutto inserito in una strategia integrata, che si focalizza su risorse e potenzialità, esplicitando una nuova visione per la città. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Pugliese e dall’assessore Galdieri per un nuovo passaggio fondamentale sulla strada del percorso che rappresenta non solo uno dei più grossi interventi finanziati in Italia per la valorizzazione dei beni archeologici ma una vera e propria “rivoluzione culturale” per Crotone.
“Un progetto che non è soltanto riscoperta del patrimonio archeologico di Kroton ma anche un percorso identitario che mira alla riscoperta di una identità da troppi anni dimenticata dalla nostra città” sostiene l’assessore Galdieri.
“Stiamo per sfogliare un’ulteriore pagina di quanto promesso in campagna elettorale. Dai sogni si passa alla visione e da questa alla realtà. Raccogliamo il frutto di una programmazione che abbiamo fortemente voluto portare avanti perché convinti della strategicità che assume per il futuro di Crotone, che è stata possibile anche grazie all’attenzione che il presidente Oliverio ha sempre mostrato nei confronti di Crotone” dichiara il sindaco Ugo Pugliese.