Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, dalla Regione 4,5 milioni

Catanzaro – È stato firmato nella Cittadella regionale il protocollo d’intesa tra la Regione e le istituzioni calabresi appartenenti all’Afam (Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica) che sono state ammesse al finanziamento dell’Asse 12 del Por Calabria “Progetto Strategico Regionale CalabriAltaFormazione”. Oltre 4,5 milioni, a valere sull’Azione 10.5.1, saranno ripartiti tra il Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, l’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro, l’ISSM “Tchaikovsky” di Nocera Terinese, il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, l’Accademia “Fidia” di Nocera Terinese, il Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia e l’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria per progetti relativi a tre macro aree: rafforzamento delle competenze, internazionalizzione e orientamento in entrata e in uscita.
“Alla base di questo bando regionale – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Maria Francesca Corigliano – c’è una visione ben chiara del Presidente Oliverio e della Giunta regionale, ovvero quella di ampliare il più possibile le opportunità di formazione e di prospettive di lavoro per i nostri giovani. In questo ambito, il settore dell’Alta Formazione, è cruciale, sia per quanto riguarda la componente artistica che per quella tecnica e tecnologica. Allo stesso tempo la Regione punta a voler valorizzare i beni culturali, le proprie competenze artistiche, le tradizioni, in una prospettiva anche turistica. Dunque, riteniamo che non si può fare un discorso di investimento nei beni culturali materiali e immateriali senza accompagnare efficacemente i processi della formazione. Inoltre, attraverso alcuni progetti che prevedono sinergie e partenariati a livello internazionale, la Calabria verrà rappresentata anche in realtà diverse. Registro infine con soddisfazione – ha concluso l’Assessore Corigliano – che in questi progetti c’è una progettualità ben precisa che si incardina in una tradizione consolidata e non effimera”.
Secondo la Dirigente regionale all’Alta Formazione e Università Maria Antonella Cauteruccio “i progetti che hanno ottenuto il finanziamento hanno il merito di aver valorizzato le proprie esperienze, le specifiche tradizioni. La firma di questo protocollo d’intesa arriva al culmine di un proficuo confronto con le varie istituzioni Afam e rappresenta un buon risultato per un settore che aveva ricevuto in passato davvero scarsa attenzione dalle precedenti amministrazioni regionali”.
Alla sigla dell’intesa hanno preso parte Francescantonio Pollice, direttore del “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia; Giorgio Feroleto, direttore del Conservatorio di Cosenza; Vittorio Politano, direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro; Salvatore Barresi, presidente dell’ISSM “Tchaikovsky” di Nocera Terinese; Concetta Nicolosi, presidente del Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria; Dimitri Licata, presidente dell’Accademia “Fidia” di Nocera Terinese. Tutti hanno elogiato la Regione Calabria per questa iniziativa che rappresenta uno dei rari esempi a livello nazionale di supporto a un comparto da sempre trascurato dalle politiche regionali.