Accordo tra ospedale Catanzaro e Lamezia per assistenza ai neonati prematuri

- Advertisement -

Catanzaro – L’Asp provinciale e l’Azienda ospedaliera ‘Pugliese-Ciaccio hanno stipulato un protocollo d’intesa che prevede il collegamento funzionale tra i reparti di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale ‘Pugliese’ di Catanzaro ed il reparto di Neonatologia dell’ospedale ‘Giovanni Paolo II’ di Lamezia Terme.
Nello specifico nell’accordo si evidenzia che i posti letto della struttura di Terapia Intensiva Neonatale (Tin), che eroga prestazioni sanitarie a favore dei neonati prematuri nonché quelli di Patologia neonatale, dell’Azienda Ospedaliera ‘Pugliese-Ciaccio’ sono insufficienti per far fronte alla domanda proveniente dall’area centro della Calabria, bacino di utenza dell’ospedale Hub di Catanzaro.
Tenendo presente che nel presidio ospedaliero “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme che fa capo all’Asp di Catanzaro insiste la struttura dipartimentale di Neonatologia che eroga prestazioni sanitarie ai neonati patologici di peso superiore a 1.500 grammi che richiedono cure intermedie, si è reso opportuno un collegamento funzionale tra i reparti delle due strutture ospedaliere.
Destinatari del trasporto in elezione, “tutti i neonati patologici, indipendentemente dalla sede in cui sono nati, purché di peso superiori a 1.500 grammi e di età post-concezionale superiore a 32 settimane, che abbiano superato la fase critica e siano in condizioni cliniche stabili, ma necessitano ancora di ospedalizzazione”.
I genitori saranno informati nel dettaglio di tutte le pratiche che riguardano il trasferimento e, con il loro consenso, il protocollo sarà poi attuato.

- Advertisement -