Progetto europeo “Appolo”, la BioAge promuove incontro su industria del futuro

Lamezia Terme – Il 16 e 17 Aprile 2015 la BioAge, società Lametina operante nel settore dell’elettronica e della ricerca, organizza a Lamezia Terme un meeting del Progetto di Ricerca Europea Appolo, finanziato direttamente dalla Comunità Europea nell’ambito del VII Programma Quadro.
Il progetto di ricerca in questione rientra a pieno titolo tra i “grandi” progetti di ricerca, in quanto annovera ben 21 partner tra Industrie, PMI, Centri di Ricerca e Università. Le nazioni coinvolte nel progetto sono, la Lituania, la Germania, la Svizzera, la Finlandia, la Spagna, l’Olanda Israele, e l’Italia. I partner italiani coinvolti sono il Centro Ricerche FIAT, e la società lametina BioAge.
Il progetto di ricerca Appolo, iniziato nel 2013 per una durata prevista di 4 anni, è stato approvato dalla Commissione Europea, dopo aver passato una severa selezione, in quanto è stato ritenuto strategico per lo sviluppo dell’ “Industria del Futuro”: con questa definizione si intende la promozione e lo sviluppo in Europa di un nuovo concetto di industria, che sia in grado di competere a livello globale grazie allo sviluppo e all’impiego di tecnologie e di processi innovativi, in grado di generare prodotti e servizi ad alto valore aggiunto.
Questa visione di sviluppo dell’Europa ha lo scopo di creare un tessuto industriale che non sia più basato solo sulla competitività del costo del lavoro, terreno sul quale l’Europa non può competere con i paesi emergenti.
Il Progetto di Ricerca Apporlo si propone l’obiettivo di sviluppare nuove tecnologie e processi basati sull’impiego industriale dei raggi Laser.
La Comunità Europea, inoltre, con questo progetto intende promuovere l’aggregazione e il coordinamento tra Industrie e PMI e, infine, creare un laboratorio europeo in grado di sviluppare, testare e validare tecnologie Laser innovative.