Lamezia Terme – Il monitoraggio svolto in Calabria da “Goletta Verde”, la celebre campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane mette in evidenza che nel litorale calabrese sono diciannove le spiagge fortemente inquinate. Eccole sulla base dei dati relativi al 2014:
Torricella – Sbocco scarico spiaggia via Poseidone (Cosenza).
Parise – Foce torrente Bambagia (Cosenza).
Guardia Piemontese Marina – Sbocco Fiumara fronte via Palermo (Cosenza).
Lungomare San Francesco da Paola – Foce del Fiume San Francesco (Cosenza).
Villapiana lido – Sbocco canale spiaggia libera altezza Via Graziano (giostre) (Cosenza).
Calamaio – Foce del fiume Angitola (Vibo Valentia).
Bivona – Foce del fosso S.Anna (Vibo Valentia).
Torre Ruffa – Foce fiumara Ruffa (Vibo Valentia).
Porticello – Foce Torrente Mandricelle presso Spiaggia di Coccorino (Vibo Valentia).
Nicotera Marina – Foce torrente Britto (Vibo Valentia).
Catanzaro Lido – Foce del fiume Fiumarella (Catanzaro).
Sena – Foce Fiumara altezza Viale Carrao incrocio Viale Tirreno (Catanzaro).
Le Castelle – Sbocco canale spiaggia le castella (Crotone).
Crotone – Foce del Fiume Esaro (Crotone).
San Ferdinando – Foce del fiume Mesima (Reggio Calabria).
Lungomare Gioia Tauro – Foce del Fiume Petrace (Reggio Calabria).
Villa san Giovannni – Lungomare Cenide (Reggio Calabria).
Reggio Calabria – Sbocco Canale Lido Comunale (Reggio Calabria).
San Gregorio – Sabbie Bianche – Foce del torrente Menga (Reggio Calabria).