Lamezia Terme – Le atlete della Cofer Lamezia hanno aderito all’iniziativa “Orange the Soroptimist world” promossa dal club lametino del Soroptimist che prevede 16 giorni di attivismo nell’ambito della campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere.
Per questo motivo, le atlete hanno indossato, prima della partita del campionato di serie B2 di pallavolo che si è disputata al palazzetto dello sport di Pianopoli, la maglietta colore arancione per dire no alla violenza sulle donne e simbolo anche della speranza e della rinascita.
Anche quest’anno, infatti, il Soroptimist club presieduto da Lucia Greco ha realizzato l’iniziativa promosso dalle Nazioni Unite: nell’ambito di tali iniziative, che hanno preso il via il 25 novembre e si concluderanno il 10 dicembre, il club ha anche “colorato” di arancio il complesso monumentale San Giovanni e il palazzo dei Servizi sociali su corso Numistrano.
Le 16 giornate di sensibilizzazione hanno preso il via con un incontro che si è svolto nell’auditorium della scuola media Pitagora, alla presenza del sostituto commissario di polizia Maria Ventriglia, del comandante della Compagna dei carabinieri tenente colonnello Roberto Ribaudo, della presidente del Cles Anna Fazzari, della dirigente scolastica dell’istituto “Perri-Pitagora” Teresa Bevilacqua e dalla presidente del club Lucia Greco.
Un momento di confronto sul tema della violenza contro le donne, nel corso del quale sono stati forniti i numeri dei femminicidi in Italia: 84 dall’inizio del 2017. Presenti anche tantissimi studenti della scuole lametine, che hanno partecipato attivamente attraverso poesie e racconti sul tema della violenza di genere. A chiudere la manifestazione il gruppo della Nadd Accademy che ha portato in scena la performance “Anna“.

IMG_8077

6 dicembre 2017